PL36

Progetto di ristrutturazione di un appartamento su due livelli a Verona, vicino a Castelvecchio.
I clienti, una coppia di giovani avvocati con tre figli, hanno chiesto agli architetti di rinnovare l’appartamento con pavimenti in legno e trovare spazio agli arredi contemporanei e ad alcuni oggetti di famiglia che avevano collezionato.
La casa era stata ristrutturata in varie fasi negli anni 80 e all’inizio degli anni 90, il lavoro principale è stato selezionare e valorizzare i vari interventi che si sono susseguiti alleggerendo lo spazio e cercando di farne un racconto.
È stato di ispirazione il testo di Gio Ponti il "Manifesto della Casa adatta" del 1970 delinea alcuni punti che sono stati spunto per il progetto:
Non dobbiamo adattarci noi a una casa generica ma è la casa che deve adattarsi a noi.
1. La casa adatta è un modo di pensare all’abitazione in modo versatile per farne espressione della nostra individualità culturale.
2. Abbandonare gli schemi di locali segregati collegati da anticamere, corridoi e porte,
3. Non più muri davanti agli occhi, non più spazi maggiori o minori ma avere grande respiro e vedute interne più profonde
L’ampia zona giorno è stata mantenuta il più libera possibile con lunghe viste prospettiche sugli altri ambienti, lo spazio è caratterizzato dal parquet a spina francese con lunghe plance in rovere naturale. La zona giorno è delineata in due aree living dalla scala in acciaio inox e legno che porta alla zona notte al piano notte mansardato.
La prima zona living ha un ampio divano su misura realizzato in legno laccato nero e cuscini di velluto azzurro e crea uno spazio conviviale con gli oggetti di famiglia e le luci vintage, sul secondo living, più raccolto e familiare, domina il camino esistente rivestito su disegno in marmo calacatta corchia. Sempre su disegno i coffee table in marmo sono stati realizzati con lo stesso materiale delle lastre usate per il camino..
Un intervento che ha permesso di valorizzare la cucina è una citazione a Carlo Scarpa e all’ingresso Brion: è stato aperto nel volume chiuso della cucina che era relegata a mero spazio di servizio un’apertura circolare che desse un visuale incorniciata verso il tavolo da pranzo di Scarpa prima separato dalla stessa. La cucina bianca e monolitica a penisola anch’essa in marmo è illuminata da un lampadario in vetro soffitta e ottone di MENU TR BULB A SOSPENSIONE, accostamento nordico agli altri pezzi di design presenti nella casa.
Il tavolo da pranzo Doge di Carlo Scarpa per Cassina in acciaio spazzolato e vetro è illuminato da una sospensione circolare ZIRKOL – C PLUS by Nemo lighting e vive insieme alla cucina diventando spazio conviviale.
È stato usato anche nei bagni della zona notte il marmo, dato che a Verona è presente un distretto di lavorazione dei marmi e dei graniti di eccellenza. Alcuni spazi ed elementi di servizio come i bagni e il camino sono diventati il motivo per impiegare alcuni elementi di rivestimento marmoreo come l’Alba e lo statuarietto, scelti dagli architetti insieme ai clienti dalla lastra al disegno fino alla posa. La zona notte nello spazio mansardata ha un secondo salotto che porta alle camere e ai bagni in cui è stato impiegato un marmo statuarietto, in questo piano si è scelto di posare il parquet in rovere a correre.
La camera da letto è Illuminata dalle IC lights di Michael Anastassiades e si affaccia su un terrazzino a pozzo con vista sui tetti di Verona. 

Arredi / Furnishing

Divano Lowland di Moroso by Patricia Urqiuola, lunghezza 3,05 circa.
Coppia poltroncine Silver Lake, Moroso by Patricia Urqiuola.
Tappeto Gun, Gandia Blasco bianco e nero.
Tappeto manga (calza) Gun, Gandia Blasco by Patricia Urqiuola, lunghezza 4 mt.
Lampada Arco Flos by Castiglioni.
Lampada vintage piantana acciaio cappello rosso.
Lampada vintage struttura acciaio con palla di vetro.
Specchio vintage bordo dorato
Lampada vintage cubo acciaio con quadrati plastica.
Tavolino in marmo su disegno
Comodini vintage con specchietti camera matrimoniale, con lampade vetro bianco opaco Muuto.
Sedia Dondolo Vitra giallo ocra vintage
Sedie cinema recuperate vintage
Piattaia antica (cucina)
Sedie in legno BD15 su disegno di co.arch studio

Luci / Lights

FLOS Silver vintage E27 wall lamp
ARCO LED di Achille and Pier Giacomo Castiglioni, 1962 per FLOS
MENU TR BULB LAMPADA A SOSPENSIONE in Ottone design Tim Rundle
LAMPADA A SOSPENSIONE ZIRKOL-C-PLUS by Nemo Lighting
Piantana IC Flos grande ottone by Michael Anastassiades
Lampada da tavolo IC Flos ottone by Michael Anastassiades
Lampada da tavolo Bilia per Fontanarte design Gio Ponti.


Architetti

co.arch studio / Giulia Urciuoli e Andrea Pezzoli
https://www.coarchstudio.it/
https://www.instagram.com/co.arch.studio/


Photos by Diambra Mariani
https://www.diambramariani.it/

SU ARCHIPORTALE

https://www.archiportale.com/news/2022/02/case-interni/verona-lo-studio-co.arch-cura-il-restyling-dell-appartamento-pl36_87340_53.html

Client:

Privato

Year:

2022

Typology

Interior design

Surface

250 mq

Budget

200 k

Location

Verona

Tag

design, interior, housing, architecture